18 giugno 2013

Integralismo e nichilismo, stessa faccia stessa razza

di Francesco Mastromatteo

Le drammatiche notizie quotidiane sulla guerra civile siriana, che vede ormai contrapposti da due anni il regime autoritario e laico di Bashar al-Assad e il variegato e contraddittorio fronte di opposizione – in cui hanno parte non trascurabile le frange più radicali dell’integralismo islamico sunnita – si arricchiscono di un clamoroso fenomeno che ora riguarda anche l’Italia: quello degli occidentali convertiti all’Islam che scelgono di arruolarsi nell'internazionale del terrore nota genericamente come Al Qaida. Secondo alcune indiscrezioni non confermate ufficialmente, infatti, un ragazzo genovese,  Giuliano Ibrahim Delnevo, sarebbe morto in Siria dove combatteva al fianco di alcuni ceceni. Un episodio non isolato, visto che sono stati segnalati già centinaia di casi in altri paesi, compresa una donna, l’americana Nicole Lynn Mansfield.

Cosa spinge un giovane 23enne italiano come tanti ad abbracciare la causa dell’Islam più radicale – per capirci, quello dominante nelle monarchie assolute del Golfo Persico, alla base della “guerra santa” condotta dai seguaci di Osama Bin Laden  ed a decidere di andare a combattere e morire al fianco dei gruppi integralisti provenienti dagli angoli più disparati della galassia islamica? E’ una scelta estrema e indubbiamente coraggiosa, considerando che da noi una delle cause principali di morte per gli under 30 sono gli incidenti stradali, spesso provocati dallo sballo a base di droghe e alcol dei sabati sera in discoteca. Abbracciare una fede radicale in totale contrapposizione allo spirito dei tempi: ci verrebbe quasi la tentazione di considerarla una decisione controcorrente, se pensiamo al vacuo materialismo edonista che sembra essere ormai l’unico interesse di tanti giovani.

Ma poi ci viene in mente ciò che intellettuali come Franco Cardini, di certo non beceramente islamofobi, vanno spiegando dall'11 settembre in poi, sulla natura ideologica e sostanzialmente speculare dell’integralismo sunnita di stampo wahabita-salafita rispetto alle peggiori mire imperialistiche dell’Occidente. Un Islam che si alimenta delle ingiustizie e dei soprusi di stampo occidentale, per propagandare la versione più retriva e oscurantista della religione di Maometto. Come ha scritto Marcello Veneziani nel suo saggio Contro i barbari, “c’è una barbarie che si alimenta di fanatismo, cioè di una fede portata agli eccessi, disposta a sacrificare tutto e tutti; e una barbarie che si alimenta di nichilismo, ovvero di un'assenza di scopi disposta a vanificare tutto e tutti. In entrambe cresce il deserto, l'assenza di vita e di civiltà”.

Ogni anno sono centinaia gli italiani che si convertono all'Islam. Nella maggior parte dei casi si tratta di persone che contraggono matrimoni misti, e quindi si potrebbe pensare a scelte di convenienza. Ma il caso di Giuliano dimostra che c’è anche dell’altro: giovani più sensibili degli altri, che magari avvertono il vuoto esistenziale e il deserto di valori imperante nella società attuale. Giovani che forse avrebbero fatto scelte diverse, se qualcuno gli avesse spiegato che c’è una fede più radicale di tutte le correnti jihadiste, una fede che non si fonda su un libro o su un credo politico-ideologico votato alla conquista e alla sottomissione degli infedeli, ma su una Persona che ha annunciato la salvezza fondata sull'Amore, la cui massima espressione è dare la vita per gli altri, e non toglierla. Una fede che si sposa con la ragione ed è alla base del rispetto della dignità umana, negata dal fondamentalismo cieco per cui tanti occidentali assetati di Assoluto decidono di combattere e morire. 
 

61 commenti :

  1. chissa, se fosse rimasto nella religione "fondata sull'Amore" magari sarebbe stato un altro Breivik..

    un fondamentalista fantatico fuori di testa è pericoloso, qualunque religione professi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Semplice, Breivik non è cattolico. Tutto qui
      http://www.cesnur.org/2011/mi-oslo.html

      Elimina
    2. e chi ha parlato di cattolico? io dicevo di cristiani fondamentalisti fantatici fuori di testa e quindi pericolosi!

      cmq se vuoi mi metto a cercare un sito in cui si dice che Giuliano Delnevo aka Ibrahim non era musulmano così si fa pari

      Elimina
    3. Francesco Mastromatteo18 giugno 2013 20:23

      anche il fanatismo di certi preti del laicismo ateo non scherza...

      Elimina
    4. e che c'entra???
      mica ti ho fatto la domanda a piacere...cerca di non pisciare fuori dal vaso, please

      Elimina
    5. Francesco Mastromatteo18 giugno 2013 21:07

      a dire il vero non hai fatto alcuna domanda. Ammesso e assolutamente non concesso che io sia qui per rispondere come uno scolaretto a uno che non ha nemmeno il coraggio di firmarsi

      Elimina
    6. che sfracassamento di coglioni con 'sta storia della firma
      e mettetela obbligatoria e non rompete più!

      Elimina
    7. Francesco Mastromatteo18 giugno 2013 22:05

      fosse per me lo avrei fatto da tempo: nel frattempo ti sarà rinfacciato, in saecula saeculorum. Grazie per aver indirettamente confermato che sei sempre tu l'anonimo...

      Elimina
    8. prego. ed io ad ogni occasione ti rinfaccerò lo sfracassamento di zebedei che mi provochi nonché il fatto che, mancando di argomenti per rispondere a quello che scrivo ti limiti a rispondere ad attaccare chi lo scrive.

      ora vogliamo parlare del meteo? oppure della campagna acquisti dell'inter?

      Elimina
    9. Francesco Mastromatteo19 giugno 2013 00:00

      no, parliamo del fatto che sei in agguato sul blog h24, pronto a commentare con livore qualsiasi articolo. Capisco che non hai altro da fare e che siamo la tua preoccupazione quotidiana, ma ogni tanto dovresti rilassarti...

      Elimina
    10. in realtà siamo un team che viviamo in tre continenti diversi su tre fusi orari diversi e distanziati di 8 ore.
      aspetta, sta per finire il mio turno... passo la palla al collega che vive alle Hawaii

      Elimina
    11. Anonimo, sei la migliore dimostrazione che la mamma degli imbecilli è sempre incinta.Ed il problema è che, oltre ad essere troia, effettua parti plurigemellari.

      LABRONICUS

      Elimina
  2. Breivik era massone e la sua religione era lo scontro di civiltà, il suo al massimo era templarismo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Breivik era tante cose frullate insieme, come tutti mattoidi.

      Elimina
  3. Tra l'altro terrorismo per cosa? I ribelli contro Assad non sono i buoni? Se ci vai con i gagliardetti italiani o francesi a 10mila euro al mese sei un eroe, mentre se ci vai a fare le stesse cose con tunica e kizil bas, per di più a spese tue sei un terrorista?
    Vergogna!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Francesco Mastromatteo18 giugno 2013 23:58

      se tu metti sullo stesso piano chi indossa la divisa dell'esercito della Repubblica italiana e i fondamentalisti islamici, devi avere seri problemi. I ribelli siriani, qualora non te ne fossi accorto, sono simpatiche persone che strappano i cuori ai nemici e li mangiano...

      Elimina
    2. chi era Guglielmo Oberdan, un patriota o un terrorista?

      ps. comunque grazie, non leggevo un'accusa di cannibalismo dai bei tempi di Bokassa

      Elimina
    3. Francesco Mastromatteo19 giugno 2013 00:15

      Oberdan era un patriota che colpiva militari nemici. Il video del ribelle cannibale lo trovi su internet, è stato ripreso persino dalla Bbc, pensa un po'... poi se a te piacciono questi seguaci di Bin Laden, buon pro ti faccia

      Elimina
    4. Fabrizio Brancati19 giugno 2013 01:10

      Il cuore mangiato da qualche pazzo è cosa da psichiatri o da antropologi e non c'entra niente con il senso del commento. Posso anche citarti casi altrettanto scabrosi commessi dai soldati USA. Se i soldati della RI vanno lì a fare le stesse cose di questi ribelli, allora posso metterli sullo stesso piano, infischiandomene delle tue diagnosi. Il tuo post è stato scritto per odio ideologico e non dice nulla sulla realtà di quei luoghi né dice qualcosa sull'italiano musulmano né di altro, fuorché del poveretto che sei (mentalmente parlando).

      Elimina
    5. Francesco Mastromatteo19 giugno 2013 10:54

      oh, finalmente qualcuno che ha le palle di firmarsi, per quanto non possa sapere se questo è il tuo vero nome.. che dire? Se per te un terrorista islamico mangiatore di cuori e i soldati italiani sono la stessa cosa, devo dire che hai delle idee alquanto aberranti. Così come è allucinante definire "odio" un'analisi pacata su un fatto di cronaca: cosa avrei odiato, l'estremismo islamico? Confermo di odiarlo allora. Grazie per l'attenzione, continua a seguirci e a tenere alto il nostro numero di accessi

      Elimina
    6. perché, per "tenere alto il numero di accessi" non pubblicate un paio di foto di donne nude?

      Elimina
    7. Francesco Mastromatteo19 giugno 2013 11:26

      magari anche uomini nudi, a giudicare dall'orientamento dei certi commentatori...

      Elimina
    8. @ Mastromatteo, non ho detto che sono la stessa cosa (lo dici tu) ma se vanno a fare le stesse cose, in cosa sta la differenza se non nella religione e nell'organizzazione? Allora stai solo giudicando quest'ultima, non il fatto che sono lì per combattere ed eventualmente morire (cosa che riguarda anche i soldati degli eserciti nazionali). Tu parli di idee aberranti solo perché ti manca quel minimo di logica che ti consentirebbe, se ce l'avessi, di capire la questione. Ma la natura è stata inclemente con te.

      Elimina
    9. Francesco Mastromatteo19 giugno 2013 11:53

      non fanno le stesse cose manco per il ciufolo, citami un caso di soldato italiano che ammazza per imporre la sharia e che mangia i cuori dei nemici. E che è questa, la sagra del qualunquismo? Hai per caso il poster di Bin Laden in camera?

      Elimina
    10. @Francesco Mastromatteo

      ahahahah
      sei già arrivato ad insultare i tuoi interlocutori dandogli del finocchio? quando risponderai con rutti & scoregge?

      sulla bontà dei soldati italiani all'estero, ti ricordi della missione Restore Hope (wow!) quando i "nostri" stupravano le somale con i razzi da segnalazione?

      incredibile c'è ancora gente che crede alla storia degli "italiani brava gente"... mah..

      Elimina
    11. Francesco Mastromatteo19 giugno 2013 13:26

      incredibile che ci sia gente che crede ancora alle bufale di 20 anni fa montate da Ferrara... ho forse accusato qualcuno di essere finocchio? Come sei malpensante ;) qui siamo politicamente scorretti comunque, lo scopri ora? Ragazzi, 31 commenti... anche stavolta ci avete dedicato molta attenzione. Grazie, vi amiamo!

      Elimina
    12. ma la metà dei commenti son tuoi, volpone!

      Elimina
    13. Francesco Mastromatteo19 giugno 2013 14:34

      ti piaccio proorio, eh... pazza ;) ma io sono di gusti reazionari, mi spiace!

      Elimina
    14. sarà, comunque vedo che continui a ronzare intorno ai miei commenti...

      ti piace il salame, eh?

      Elimina
    15. Francesco Mastromatteo19 giugno 2013 17:22

      no, a dire il vero su questo sono abbastanza islamico. Sono invece convinto che a te piaccia molto il culatello

      Elimina
    16. la frociaggine è sempre stata reazionaria se condotta con classe ed esclusività mentre la frociaggine democratica e carnevalesca non è aristocratica perciò non è reazionaria

      Elimina
    17. @Francesco Mastromatteo

      islamico? ok!
      notoriamente i soldati maomettani si sollazzavano con quello che trovavano e, se non trovavano niente, si sollazzavano l'un l'altro.
      avevo intuito bene

      tornando invece al mito degli "italiani brava genete" e a quello che hanno fatto i nostri militari in somalia (che qualche stordito definisce come "bufale di 20 anni fa montate da Ferrara") inserisco qua un articolo che le racconta (http://archiviostorico.corriere.it/1998/febbraio/09/Violenze_militari_italiani_Somalia_Sit_co_0_9802098517.shtml) ed una foto che le mostra - di cui mi scuso in anticipo per la crudeltà (http://www.google.it/imgres?um=1&hl=it&biw=1600&bih=754&tbm=isch&tbnid=KHCtcM9ZmjrRYM:&imgrefurl=http://mazzetta.wordpress.com/2011/12/20/ricordando-lesistenza-della-somalia/&docid=v5uvcVdzFFFSyM&imgurl=http://mazzetta.files.wordpress.com/2011/12/maschi_latini.jpg%253Fw%253D250%2526h%253D239&w=250&h=240&ei=4PjBUcPpOMLy4QSj1IGADQ&zoom=1&ved=1t:3588,r:48,s:0,i:232&iact=rc&page=3&tbnh=189&tbnw=183&start=47&ndsp=28&tx=54&ty=71)

      Elimina
  4. Parlando con una donna siro-cattolica che è in Italia per studiare, (e che ha gran parte della famiglia ancora in Siria) mi diceva che quasi tutti in Siria sono con Assad, mentre i ribelli sono dei terroristi, pochissimi siriani e per la maggior parte stranieri, venuti lì per creare un clima di instabilità nell'intera area. Quando le ho chiesto sul fatto che Assad fosse un dittatore la cui famiglia è al potere da più generazioni, lei mi ha risposto che è semplicemente la loro cultura: tutti con Assad godevano di grandi libertà (parlava in particolar modo dei cristiani). Libertà messe in pericolo dai fondamentalisti islamici che vogliono rovesciare il governo per instaurare lo stato islamico: altro che primavere arabe, mi ha detto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mio cuggggino, invece, mi ha detto che Assad è brutto, cattivo e puzzone.

      Elimina
    2. Francesco Mastromatteo19 giugno 2013 00:18

      mio nonno invece diceva sempre che chi si nasconde dietro l'anonimato deve avere seri problemi di mancanza di autostima. E che a lavare la testa del ciuccio, si sprecano tempo e sapone

      Elimina
    3. @mio nonno invece diceva sempre che chi ripete sempre le stesse cose è rincoglionito

      Elimina
    4. Naturalmente lo spazio di un commento costringe a sintetizzare: il dialogo, in realtà, è stato ben più complesso. Sicuramente mi rendevo (e mi rendo conto) che parlava dalla prospettiva di una cristiana (appartenente cioè a una minoranza, per quanto non così esigua come si potrebbe pensare) e che vedeva le libertà di cui fino ad allora aveva goduto la propria gente minacciata da gruppi di estremisiti islamici che vogliono prendere il potere.
      Lei, caro sig. Anonimo, stia pure a quanto dice suo "cugggggino", ossia continui a farsi pure le sue pippe mentali (mi scuso con gli amministratori per il termine); io, da parte mia, preferisco parlare con le persone e sentire altre campane, non solo quelle dei media (latori del pensiero piatto globalizzato). Certamente ogni voce è per necessità parziale e non del tutto esauriente, ma sentendone diverse il risultato è che le idee si arricchiscono di nuovi punti di vista che contribuiscono ad allargare il proprio orizzonte culturale.

      Elimina
  5. Philosophus minimus, nel tuo nick c'è una parola di troppo (inizia con la P).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi scusi, perché dice questo? perché usa quel tono? ci conosciamo?

      Elimina
    2. perche' te lo meriti tutto quel tono

      Elimina
    3. "Le labbra dello stolto suscitano liti
      e la sua bocca gli provoca percosse."
      (Già nell'AT si parlava dei troll!)

      "L'uomo cattivo dal suo cattivo tesoro trae fuori il male: la sua bocca infatti esprime ciò che dal cuore sovrabbonda."

      Le sue parole parlano di lei, di nient'altro. Io mi riferivo al tono confidenziale: non le ho dato nessuna confidenza, dunque, il l'etichetta imporrebbe che lei non sasse il "tu". Ma mi rendo anche conto che parlare con lei è come lavare la testa all'asino.

      Elimina
    4. Maestlo Miyagi20 giugno 2013 00:24

      La citazione abbonda nella bocca del fesso.

      Elimina
  6. Complimenti a Francesco Mastromatteo che ha la pazienza di rispondere a questi molestatori. La bassa qualità dei loro commenti mi induce a pensare che abbiano sostanzialmente torto e ne siano consapeboli.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. invece il commento

      "magari anche uomini nudi, a giudicare dall'orientamento dei certi commentatori..."

      è di alto livello, vero?

      Elimina
    2. Francesco Mastromatteo19 giugno 2013 17:21

      sì, è di altissimo livello

      Elimina
    3. vabbè farsi i pompini a vicenda (cit.) ma farseli pure da solo..............

      Elimina
    4. l'ironia isterica di mastromatto
      qui gatta ci cova

      Elimina
  7. Il ragazzo ha scelto di andare a morire così. Pazienza.
    Si vede che non gli importava un fico della sua storia, della sua famiglia, dei suoi antenati, dei figli che avrebbe avuto, della sua cultura, del suo Dio,che ha scambiato per un piatto di lenticchie. Son scelte, per me sbagliate(e anche onestamente cretine, sai quanto gli frega a loro arabi) però era libero di farlo. Di certo non piango.
    Se poi il padre è orgoglioso ... voilà, si capiscono cose.

    Matteo Donadoni

    RispondiElimina
  8. matteo donadoni diresti lo stesso di un musulmano che si converta al cattolicesimo?

    RispondiElimina
  9. Non stiamo parlando di quello, ma di fatti e persone ben circostanziati.
    No minestroni, solo zuppa.
    MD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La valle degli orti20 giugno 2013 00:29

      Fatti e persone ben circostanziati che tu conosci personalmente e non solo per mezzo di folkloristiche cronache dei quotidiani? In caso contrario, era meglio per te tacere.

      Elimina
  10. Fatti valle degli orti.
    Era italiano, un fatto.
    Ha abbandonato il suo Dio, la sua famiglia, la sua tradizione culturale, fatti. E' andato in Siria a combattere una guerra altrui, un fatto. E' morto, un altro fatto(l'hanno mandato al macello tanto era un italiano, aggiungo, ma questa è una supposizione). O per te è folklore?
    Tutte cose legittime, non sto dicendo che non lo rispetto, ha voluto morire così? Era un suo diritto e lo rispetto - ma non lo condivido.
    Solo che si evince da ciò quanto detto da me sopra. Inoltre è un esempio diseducativo per gli altri giovani.
    O vuoi essere il censore di chi ha il diritto di parlare e, se parla, di cosa sia lecito dire, o di tacere? In Italia, grazie a Dio, si può ancora parlare liberamente, non è tuo diritto dirmi di tacere, non ti è concesso.

    O dobbiamo conoscere personalmente Pitagora per parlare di matematica? No dico...

    MD

    RispondiElimina
  11. la valle degli orti20 giugno 2013 14:50

    Non contare balle MD, hai scritto ben altro "Si vede che non gli importava un fico della sua storia, della sua famiglia, dei suoi antenati, dei figli che avrebbe avuto, della sua cultura, del suo Dio,che ha scambiato per un piatto di lenticchie. Son scelte, per me sbagliate(e anche onestamente cretine, sai quanto gli frega a loro arabi) però era libero di farlo. Di certo non piango.
    Se poi il padre è orgoglioso ... voilà, si capiscono cose"

    Fai giudizi di massima che non ti puoi permettere, non stai parlando di matematica, stai parlando di Pitagora senza conoscerlo, completando i pochi fatti con la tua fantasia pregiudiziosa. Vuoi parlare? E parla pure, ma saranno parole di idiozia, viste le premesse. Stai facendo un minestrone più tu che la Findus.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siccome non sei in grado di rispondere come non sei in grado di prenderti la responsabilità di ciò che dici, allora mi dai sostanzialmente dell'idiota.
      Non sono giudizi di massima, sono giudizi miei, precisi su FATTI precisi, sei libero di non condividerli. Quod scripsi scripsi, non piango. Era adulto, è schiattato, andata male. In guerra capita sai? Non facciamone un santo perchè non lo è.

      MD

      Elimina
    2. MD, nessuno lo sta santificando, ti stai facendo paranoie nella tua testolina. Ti si era chiesto se tu avessi pensato lo stesso di una conversione all'inverso, ma non hai risposto e ti sei rifugiato nelle minuzie, minuzie che potresti valutare seriamente solo se tu le conoscessi in dettaglio (per l'appunto), cosa che non è perché sei uno dei tanti che si è solo letto il giornale. Perciò non raccontare minchiate, è quello che sono i tuoi commenti, arrampicandoti sui vetri.

      Elimina
    3. Non ho risposto perchè non è l'argomento del post e perchè non risulta che esistano islamici che si convertono al cattolicesimo e vanno a combattere con terroristi cattolici guerre in altri paesi allo scopo di imporre teocrazie cattoliche a terzi.

      Inoltre, cosa devo supporre che sei la valle degli orti che ha perso perfino il coraggio di chiamarsi valle degli orti o sei l'ortolano? il figlio dei fiori, o sei soltanto un altro bietolone?

      Prima di dire che racconto minchiate abbiate le palle di identificarvi, please.

      MD

      Elimina
    4. Che tu dica minchiate non dipende dal nome di chi te lo dice, ma dalle cose che dici. Comunque c'era Magdi Cristiano Allam che si era convertito per passare nelle schiere dei teocon, salvo pentirsene. Sarebbe molto puerile da parte tua tergiversare con altri inutili dettagli.

      Elimina
  12. l''articolo di mastromatteo ha un suo parallelo in questo dell'uaar http://www.uaar.it/news/2013/06/19/liguristan-non-solo-virtuale/

    certe volte gli opposti si attraggono

    RispondiElimina
  13. pfff vorresti dire che Allam si è convertito per fare il terrorista ecc con quel che ne consegue?
    Minestrone!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anonimo sciocchino, md ha posto l'accento sull'abbandonare il proprio dio, le proprie tradizioni, la cultura ecc. "per un piatto di lenticchie". anche magdi allam l'ha fatto. ora la differenza starebbe solo che il ligure e' andato a fare il combattente? perche' non dirlo prima, allora, invece di scagazzare sulla cultura, le tradizioni ecc.? se il dettaglio importante era l'appartenere alla milizia islamica, perche' menarla con le tradizioni? due pesi e due misure di un giudicante della domenica.

      Elimina
  14. Mastromatteo, che succede? il gatto ti ha mangiato la lingua?

    non rispondi alle "bufale di 20 anni fa montate da Ferrara" che ti ho riportato?
    bell'esportazione di democrazia che abbiamo fatto in somalia, nevvero?

    RispondiElimina