26 ottobre 2013

PELLEGRINAGGIO SUMMORUM PONTIFICUM - Cronaca della terza giornata

di Campari & de Maistre

Terza giornata del Pellegrinaggio internazionale Summorum Pontificum, che avrà il suo momento culminante nella Santa Messa pontificale celebrata dal card. Castrillon Hoyos nella Basilica di San Pietro. Di seguito il resoconto della giornata, che noi di Campari&deMaistre seguiremo, come sempre, in diretta.

EVENTI IN PROGRAMMA VENERDÌ 25 OTTOBRE 2013:

- Adorazione eucaristica alla Chiesa Nuova (Santa Maria in Vallicella) con don Marino Neri, segretario dell'Amicizia sacerdotale Summorum Pontificum, seguita dalla processione verso san Pietro (ore 9)

Un momento dell'Adorazione di Gesù Eucaristico.

















Inizia la processione dei pellegrini verso la Basilica di San Pietro - video

video

I pellegrini giungono in via della Conciliazione - video:


video


- Messa pontificale cantata dalla Schola Sainte Cécile e celebrata da Sua Eminenza, il cardinale Dario Castrillon Hoyos all'altare della Cattedra della basilica vaticana nella ricorrenza del giorno della sua ordinazione sacerdotale  (ore 11)

Il video dell'inizio delle celebrazione:

video


Il momento dell'omelia. Viene dapprima data lettura del messaggio di Papa Francesco, che benedice i pellegrini e augura abbondanti frutti spirituali dal pellegrinaggio. Quindi Sua Eminenza il card. Castrillon Hoyos tiene la sua omelia: Maria Santissima è Mediatrice di tutte le grazie (cita passi del Montfort, ma anche Pio XI e Pio XII). Cenni alla devozione mariana di Francesco. "Caro Santo Padre, siamo sotto il vostro sguardo amoroso, e sotto quello di Maria. Celebrando questo non ci sentiamo soli. Abbiamo secoli di storia e tanti santi. Condividiamo con tutti il calore della fratellanza universale. Dalla Roma di Papa Francesco porteremo il messaggio di Gesù".

Il momento del Sanctus.













Il video della Santa Comunione, con il Tantum Ergo cantato dalla Schola Sainte Cécile.

video

- Presentazione di "Corpus Christi - La Santa Comunione e il rinnovamento della Chiesa", l'ultimo libro di mons. Athanasius Schneider

"La cosa più sconvolgente quando con la mia famiglia ci trasferimmo dal comunismo all'Occidente fu vedere la Comunione data sulla mano. Per me era sempre stato naturale fare la Comunione in ginocchio e sulla lingua, ma ero l'unico nella mia chiesa: il parroco mi rimproverò. La Comunione sulla mano non era praticata nella Chiesa antica, come dicono. Fu anche su mia esortazione che Benedetto XVI cominciò a dare la Comunione in ginocchio e sulla lingua. Papa Ratzinger disse che molti nella Chiesa erano contrari, ma andò avanti".

Termina così la terza giornata del Pellegrinaggio. Domani, alle ore 9:30, la celebrazione conclusiva: mons. Rifan, ordinario della diocesi personale di Campos, celebrerà la Festa di Cristo Re presso la Basilica di Santa Maria sopra Minerva. Buona serata a tutti!
 

1 commento :

  1. Bello tutto: ma il Tantum Ergo va eseguito (come prescrive Santa Madre Chiesa) all'Esposizione, alla Reposizione e alla Benedizione Eucaristica e non in altre occasioni.

    RispondiElimina