19 agosto 2016

Qualche domanda ai figliocci di Soros

OVVERO. MENTRE TUTTI SONO DISTRATTI DAL BURKINI...

di Francesco Filipazzi

Soros finanzia l'internazionale progressista. Questa informazione è abbastanza comune anche in ambienti non complottisti, ma è diventata incontrovertibile dopo che un gruppo di informatici al momento ignoto è riuscito a penetrare negli archivi della Open Society (una fondazione del magnate) e a trafugarne i documenti. Il quadro era piuttosto prevedibile. Alle elezioni europee sono state finanziate numerose associazioni per fare pressione culturale verso alcune tematiche, in particolare la diffusione delle teorie immigrazioniste e dell'ideologia gender. In Italia, come nota Blondet, fra i beneficiari troviamo ad esempio l'Arcigay. Ma non è finita qui. Nell'elenco dei personaggi da attenzionare come “in linea” con il programma distruttivo della fondazione troviamo alcuni italiani, ovviamente tutti facenti parte dell'area ultra progressista. I documenti sono tutti scaricabili da un sito, DCLeaks, pubblicato ad hoc e per analisi più approfondite vi rimandiamo al blog di Maurizio Blondet e a Dagospia.
Noi ci limitiamo a porre alcune domande ai nostri amici progressisti.

Il fatto che uno speculatore senza molti scrupoli (lo ammette lui stesso), spenda così tante energie nel promuovere quelli che voi chiamate diritti, non vi fa pensare di essere dei burattini? Ci chiediamo infatti se davvero uno che nei primi anni '90 ha affossato l'economia italiana e inglese, sia mosso a pietà per quelli che non possono “vivere liberamente il loro amore”. Ricordiamo che dopo il trattamento riservatoci da questo signore il governo, per rientrare nei parametri SME, impose l'ICI sulla prima casa. E la distruzione della Lira fu il prodromo per far sì che entrassimo nell'Euro.
E' molto più probabile che la promozione dello stile di vita gay friendly per questo signore sia una semplice modalità per promuovere l'uomo atomico e isolato, preda del mercato e fonte di consumo. Così come l'immigrazione non è altro che un modo per indebolire i sistemi economici, in modo che siano preda degli speculatori come Soros.

Inoltre, chiediamo, siete sicuri di non essere vittime della propaganda che questo signore mette in piedi da anni? Mentre chi si batte contro il potere mediatico di questo magnate ha le cosiddette pezze al cu*o (come noi ad esempio), i suoi figliuoli sono ben pagati. Chi mai nel mondo pro life italiano ha visto regali da 100 mila euro provenienti dal mondo della finanza?

Ultima domanda. Non vi sentite un po' cretini?

 

2 commenti :

  1. Sono d'accordo su molte cose: http://thecandelabra.blogspot.it/2016/08/io-non-sono-certo-un-burattino-e-ne.html

    RispondiElimina
  2. Il tipino in questione ha fatto soldi facendo il doppiogichista con ebrei e nazi vendeva e s-vendeva a seconda, non c'è male, ora che è stramiliardario, sposate in toto le tesi dei fratelli Huxley e fervente ammiratore del connazionale Kalergi, si 'diverte' a pagare varie lobbies e partiti politici, tra cui il movimento 5 stelle, così tanto per far capire ai capiscioni che lo votano. Si tende ad eliminare qualsiasi tipo di resistenza, l'umanità sarà divisa in Alfa e Beta dove solo i primi godranno diritti, gli altri saranno schiavi e soprattutto non servirà fare sesso procreativo, si faranno feti artificiali.......quanta strada dall'homunculus faustiano......non molli, non siamo tutti cretini e cerchiamo di svegliare la gente, lavoro da talpe, che se vieni in superficie sei fottuto. Grazie per il blog.

    RispondiElimina