01 marzo 2017

La Quaresima dei 100 anni

E' infine giunta la Quaresima del 2017. Cento anni fa dei bambini, in Portogallo, si apprestavano alla Pasqua, ignari che di lì a poco i loro occhi avrebbero contemplato una Bellezza superiore ad ogni altra. La Madonna sarebbe apparsa, affidando loro segreti e profezie che tutt'ora non comprendiamo. E' interessante pensare alla Quaresima di 100 anni fa, con il mondo in guerra, con l'odio e il male che si stavano sprigionando inesorabilmente per tutto il globo. Un secolo di sangue si stava affacciando alla storia, e coloro che lo hanno saputo per primi sono stati tre pastorelli umili e semplici.
Cento anni, un numero che per molti evoca un'altra oscura profezia, una sfida che il demonio lanciò a Dio, udita da Leone XIII. "Toglimi le catene per cento anni e distruggerò la tua Chiesa". Sono questi i cento anni concessi da Dio al Nemico? Non lo sappiamo, non sappiamo a quali prove saremo ancora chiamati, sappiamo però che i 100 anni delle apparizioni di Fatima coincidono con il culmine del male nel mondo, con una persecuzione ai danni dei cristiani senza precedenti. Questi cento anni coincidono con l'apparente trionfo della cultura della morte, con i figli uccisi nel ventre delle loro madri, con la distruzione dell'unico rifugio sicuro che molti trovavano nel focolare domestico, con la disperazione di un'umanità che ha rinnegato Gesù e adesso si ritrova da sola e disperata in un universo enorme e freddo a chiedersi perché.
Non sappiamo se questi appena trascorso sono "I" cento anni, ma sappiamo che è stato un secolo assassino e sciagurato dal quale la Sposa di Cristo esce affaticata e con un volto irriconoscibile, "il Venerdì Santo della storia".
La Quaresima che ci apprestiamo a vivere sia un periodo di preghiera e riflessione personale. Un periodo di preparazione, per renderci degni di affrontare le prove che si porranno sul nostro cammino, con l'unica sicurezza di una promessa. "Alla fine il mio Cuore immacolato trionferà".
 

0 commenti :

Posta un commento