21 agosto 2017

Il Riassunto del lunedì. Guerriglia?


di Francesco Filipazzi
 
Attentati. Il 17 agosto a Barcellona c'è stato un attentato, rivendicato dall'Isis, nel quale sono morte 14 persone. Una era stata accoltellata in precedenza per rubarle la macchina. I terroristi, non riuscendo a provocare una deflagrazione che distruggesse la Sagrada Familia, hanno lanciato un furgone sulla Rambla. Dopo poche ore c'è stato un attentato, a colpi di coltello, in Finlandia e poi uno simile in Russia.
Da notare che il momento centrale della commemorazione delle vittime questa volta non è stato un concerto a suon di Imagine o un'esposizione di gessetti colorati, ma una Messa alla Sagrada Familia. Dovremo pensarci su. Certo la raffica di attentati e morti che ha colpito l'Europa fa pensare allo scenario del libro Guerriglia.
Nota a margine. Il 14 c'era stato un attentato in Burkina Faso, che ha riaperto la questione della violenza islamica in Africa, uno dei problemi che affliggono il continente. E l'occidente muto.

La fine degli USA. Negli Stati Uniti è esplosa la pazzia. Delle folle (prezzolate?) stanno distruggendo statue e simboli dei confederati, che fanno parte della cultura popolare, con i media che li fomentano. La strategia è chiara: si vuole alzare la tensione e mettere Trump sotto pressione. Il Presidente accusa il colpo. Ha silurato il suo consigliere più fidato, Steve Bannon, il quale ha dichiarato "la presidenza per cui abbiamo lottato è finita". Ci sono anche voci di dimissioni per lo stesso Presidente. Lo stato profondo sta vincendo contro l'odiato nemico? Qual era la storia della più grande democrazia del mondo?

E la correzione... Il cardinale Burke ha parlato della struttura che potrebbe avere la correzione formale ad Amoris Laetitia. Di fatto, basandosi sul caos generale provocato dall'esortazione, i tre cardinali vogliono sottolineare che si è innescata una confusione dottrinale e vogliono quindi ribadire la dottrina di sempre sul matrimonio. Sulle tempistiche è sempre tutto molto misterioso.

Aperta ribellione al Papa sull'eutanasia. Il ramo belga dei Fratelli della Carità ha deciso di praticare l'eutanasia nelle loro strutture. La Santa Sede ha reputato inaccettabile che in un istituto cattolico venissero attuate certe pratiche e la stessa Casa generalizia della congregazione è contraria (e ci mancava). I furboni rischiano addirittura la scomunica (e ci mancava). Purtroppo i belgi hanno amici potenti, tanto che nel loro CdA siede il burocrate europeo Van Rompuy. L'imbecille ha espresso apertamente la volontà di ribellarsi al Papa.

Salutami Benny. Episodio simpatico. Mentre Francesco salutava gente alla fine di un'udienza, si è imbattuta in una bambina di nome Anna, che gli ha detto "Salutami Benedetto". Bergoglio l'ha stretta a sé commosso. Ora teme che il prossimo bambino chieda "E i dubia?".

Iscrivetevi alla nostra newsletter settimanale, che conterrà una rassegna dei nostri articoli. Utilizzeremo agosto come mese di prova, poi a settembre si parte a regime.

 

0 commenti :

Posta un commento