14 settembre 2017

Lo scudo di Cristo. Bisanzio difese l'Europa dal pericolo turco.


di Alfredo Incollingo

Per secoli Costantinopoli, o Bisanzio nella traduzione greca del nome, ha difeso l'Europa dal pericolo arabo, prima, e da quello turco ottomano, poi. E' stato un baluardo difensivo fondamentale per evitare che gli eserciti musulmani dilagassero in Occidente. Lo storico Gastone Breccia racconta la grande e secolare storia dell'Impero Bizantino nella sua ultima opera storiografica “Lo scudo di Cristo: le guerre dell'impero romano d'Oriente” (Laterza, 2017). Si parte dall'inizio, dalle origini della “Nuova Roma” e del suo dominio. L'imperatore Costantino fondò la nuova capitale dell'impero romano dopo averlo unificato (330 d.C.): volle una città monumentale che celebrasse il suo principato (non a caso venne chiamata Costantinopoli) e il nuovo corso politico e religioso (in seguito all'Editto di Milano del 313 d.C.). I suoi successori divisero di nuovo il dominio romano per esigenze politiche e strategiche. Nonostante si annoverino diversi tentativi di riunificarlo, con l'imperatore Teodosio e i suoi figli si sancì la definitiva divergenza tra Roma e Costantinopoli. Erano due mondi opposti: l'Occidente soffriva un crisi cronica, mentre il mondo mediorientale continuava a crescere. L'Impero Romano d'Oriente infatti sopravvisse al 476 d.C., alla caduta della Città Eterna. Breccia si sofferma nel descrivere le guerre e le azioni militari dei bizantini durante la Tarda Antichità e oltre, fino al 1453, quando Costantinopoli venne presa dai turchi, ma, al di là del notevole lavoro scientifico, emerge il ruolo fondamentale di Bisanzio a difesa della Cristianità. Nonostante le enormi divergenze con la Chiesa di Roma, il patriarcato ortodosso e la corte imperiale (rappresentati entrambe dall'imperatore) difesero l'Europa cristiana dai continui assalti musulmani. I bizantini furono sempre consci e orgogliosi di questo ruolo, certi di difendere la vera religione e la civiltà. Il titolo ben sintetizza l'importanza di Bisanzio nella storia europea e mediterranea: fu infatti lo scudo della civiltà di Cristo contro la scimitarra.

Iscrivetevi alla nostra newsletter settimanale, che conterrà una rassegna dei nostri articoli. Utilizzeremo agosto come mese di prova, poi a settembre si parte a regime.
 

0 commenti :

Posta un commento