29 gennaio 2018

Si dia Vita alla campagna elettorale

di Giuliano Guzzo
Donald Trump interviene coraggiosamente, cosa mai fatta da un inquilino della Casa Bianca, alla March for Life con un messaggio elogiante la Vita e ogni «nuova madre che culla il suo meraviglioso, innocente, glorioso neonato nelle sue braccia amorose», mentre da noi, in piena campagna elettorale, dell’aborto praticamente non si parla. C’è infatti chi accenna all’emergenza denatalità, chi promette bonus bebè e redditi di maternità, sostegni alle famiglie numerose e alle coppie, ma la pratica abortiva in quanto tale rimane lontanissima da ogni comizio. Ora, sarà che il tema è divisivo, sarà che nel 2008 Aborto? No, grazie, la lista antiabortista di Giuliano Ferrara, si fermò ad un avvilente 0,3%, sarà quel che volete; c’è però da dire che nel 2080 – secondo uno studio della Fondazione Gefira – non saranno gli americani, ma gli italiani figli di italiani ad essere minoranza in patria.
Dunque, prima di pensare a come far nascere nuovi bambini, non sarebbe più equo e pratico provare a far venire al mondo quelli che già esistono? E poi, scusate, cari politici, tra mille promesse irrealizzabili nell’immediato, che vi costa inserire anche un contrasto all’aborto? Cosa impedisce, a voi abituati a promettere la Luna, di impegnarvi a promettere il Sole a chi rischia di non vederne mai la luce? Se troverete il coraggio di riesumare il tema dell’aborto dimostrerete, smarcandovi da vostri colleghi che non capiscono il presente meno ancora il congiuntivo, d’intendervi di futuro e di aver a cuore quello dell’Italia. Certo, vi attirerete l’ira delle femministe, ma quella – pensateci – sarà solo la conferma del fatto che sarete nel giusto e che starete combattendo la più diffusa violenza contro la donna: quella di non essere in condizione di poter portare a termine una gravidanza. Avanti dunque, coraggio. Date Vita alla campagna elettorale.

Iscrivetevi alla nostra newsletter settimanale, che conterrà una rassegna dei nostri articoli.
 

0 commenti :

Posta un commento